Azienda Agricola Biologica Lu.Ne. Verdi - In equilibrio con la Natura
RSS

Articoli recenti

La nostra ricetta: Purea di fave
Perchè scegliere un prodotto biologico?
I prodotti biologici costano di più di quelli convenzionali?
Come riconosco un prodotto biologico?
Quali garanzie ho che i prodotti definiti biologici lo siano veramente?

Categorie

GUIDA AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI
RICETTE
SPUNTI E RIFLESSIONI
powered by

Il Bio Blog

Come riconosco un prodotto biologico?

Un prodotto biologico si riconosce attraverso una specifica etichettatura, obbligatoria per legge, nella quale, oltre alle usuali indicazioni, devono essere presenti le caratteristiche di seguito indicate:
 
  • Dal 1° Luglio 2010 è obbligatoria la presenza del nuovo logo di produzione biologica dell'Unione Europea (è possibile utilizzare il vecchio logo solo fino al 1° Luglio 2012 ad esaurimento delle scorte esistenti); il prodotto, nel caso di trasformati confezionati, deve essere costituito da almeno il 95% di ingredienti bio. Se questi costituiscono almeno il 75% della composizione, ma meno del 95%, l'uso del logo comunitario è proibito e il riferimento al metodo biologico potrà essere fatto solo su ogni singolo componente e non accanto al nome del prodotto. Anche nel caso del prodotto in conversione il logo comunitario non è permesso, mentre è facoltativo nei prodotti bio provenienti da paesi terzi.
 
  • Un'altra novità è l'obbligatorietà di accompagnare il logo con le indicazioni: Agricoltura UE, non UE, UE/non UE, a seconda del luogo di coltivazione delle materie prime. L'indicazione può essere sostituita o accompaganata dal nome del singolo paese, nel caso in cui tutte le materie prime siano state coltivate in quel paese stesso o se il prodotto è costituito da un solo elemento.
 
  • Collocata nello stesso campo visivo del logo biologico dell'UE, deve poi essere presente una sequenza di sigle e codici alfanumerici che identificano: il paese di origine (2 lettere); il riferimento alla produzione biologica (3 lettere, es: eco, bio); l'organismo di controllo autorizzato dal Mi.PA.A.F. (3 cifre) e, immediatamente sotto, il lugo di coltivazione delle matrie prime. È obbligatorio anche riportare il codice operatore preceduto da: "operatore n..."
 
  • Il logo europea può essere affiancato da loghi privati o da descrizioni e riferimenti testuali che descrivano l'agricoltura biologica (non obbligatorio).
 
 
 
 IT    BIO    000    Agricoltura UE oppureAgricoltura Italia oppureItalia